Kavala Yacht Charters

Take Me Back

 

 

Kavala è una città nel nord Grecia ed è il principale mediterraneo porto marittimo della Macedonia orientale. Situato sulla baia di Kavala, vicino all’isola di Taso, è a circa un’ora e mezza di auto da Salonicco.

La città è ricca di storia mediterranea e costruita nello stile di un anfiteatro. L’architettura consente sia ai residenti che ai turisti di godere di splendide viste sul mare da quasi tutte le parti della città.



Come è stata chiamata la città

Nei tempi antichi, il nome di Kavala era Neapolis, che significa “Città Nuova”. Durante il Medioevo divenne Christoupolis (“Città di Cristo”).

Gli etimologi contestano spesso l’origine del nome Kavala. Alcuni lo attribuiscono a un antico villaggio greco chiamato Skavala che era vicino alla città. Altri suggerimenti includono che il nome derivi dalla parola italiana “Cavallo” che significa cavallo. Inoltre, il nome potrebbe derivare dalla religione ebraica “Kabbalah” perché una volta c’era una grande popolazione ebraica che viveva in città.

 

Storia antica

Gli abitanti di Thassos fondarono la città alla fine del VII secolo a.C. Colonie Thassiane sono emerse lungo la costa mediterranea. Il ricco oro e argento le miniere attiravano i primi coloni , in particolare quelli situati vicino alla zona montuosa del Pangaion.

Un secolo dopo, Neapolis rivendicò l’indipendenza da Taso e iniziò a emettere denaro sotto forma di argento, raffigurante la testa di Gorgo su un lato della moneta. Durante quest’epoca, i Thassiani costruirono un tempio di marmo. Sono esposti pezzi di marmo del tempio Museo archeologico di Kavala.

Spartani, romani e l’era bizantina

Gli spartani assediarono la città nel 411 a.C., durante la guerra del Peloponneso. Tuttavia, la città è riuscita a rimanere fedele ad Atene. Il governo ha assegnato a Neopolis (l’odierna Kavala) due decreti onorari per la sua lealtà.

I romani costruirono una strada principale, Via Egnatia, che attraversava la città. Il commercio iniziò a fiorire e la città divenne una base militare romana. Bruto e Cassio stazionarono qui i loro eserciti nel 42 a.C., prima di subire la sconfitta nella battaglia di Filippi.

L’apostolo Paolo sbarcò a Kavala per il suo primo viaggio nel Mediterraneo. La posizione della città ha permesso uno stretto contatto tra Costantinopoli e Salonicco durante l’era bizantina. Gli scavi hanno scoperto le rovine di un’antica basilica bizantina sepolta sotto una moschea ottomana nel centro storico mediterraneo.

Kavala moderna

Durante la calda estate mediterranea, Kavala ospita una vasta gamma di eventi culturali. Per esempio, il Festival di Filippi dura da luglio a settembre e comprende spettacoli teatrali e concerti di musica. Il festival è iniziato nel 1957 ed è uno degli eventi culturali più importanti in Grecia.

“Alessandro Magno” è Kavala Aeroporto internazionale e dista 27 km dal centro della città. Numerosi voli di linea per Atene e molte città europee consentono facili collegamenti con l’area.

Il trafficato porto mediterraneo di Kavala collega la città con tutte le isole del Mar Egeo settentrionale. I traghetti frequenti offrono servizi sia per i passeggeri che per le auto.

Guarda anche Diviso , Frejus e Pula